Risposta a Paolo, imprenditore edile che sogna un futuro diverso

Molti lettori mi scrivono, premettendo che mi seguono attraverso i Camei pubblicati sui giornali, sul Blog, ascoltano le mie interviste alle radio, leggono i miei libri, dandomi spesso suggerimenti. Ho deciso di rispondere pubblicamente a Paolo Cicognani che ben rappresenta, in termini di profilo professionale, culturale e umano, l’Italia che amo. Si presenta così: “Sono ...

“Nonno, è scoppiata la guerra, c’è pericolo? Una risposta imbarazzata

Di 0 No tags Permalink 2

L’altra sera, dopo cena, le mie nipotine più grandi (14 e 12 anni), separatamente, vuoi per l’età, vuoi per il mestiere che faccio, mi hanno detto “Nonno, è scoppiata la guerra, c’è pericolo?” Come ovvio, la risposta è stata immediata: no, assolutamente no. E’ stata una risposta sincera la mia, perché sono convinto che non ...

Divertissement al Quirinale

Di 0 No tags Permalink 4

Noi dell’establishment siamo in cul de sac. Prima ci hanno tradito gli elettori, o meglio la parte più ignorante del popolo (bello il tempo in cui potevamo chiamarlo nel modo a lui più acconcio: popolo bue). Il 5 marzo era pronto, confezionato, infiocchettato, un governo con i voti di Matteo e di Silvio. Sarebbe stato un Paolo ...

Il discorso di Buffon è il manifesto perfetto per spiegare i motivi del declino delle élite

Chiosando il Cameo di ieri, un grande amico, personaggio fra i più autorevoli dell’establishment nel trentennio 1980-2010 (che fu anche il mio), mi ha scritto sostenendo una tesi interessante, non comparsa sui giornali: Sergio Mattarella rimanderà alle Camere Paolo Gentiloni, per vedere chi ha il coraggio di votargli contro. Con presidenti tipo Giorgio Napolitano o ...

Un divertissement: grazie a Berlusconi habemus papam

Di 0 No tags Permalink 1

Questo è l’ultimo divertissement prima della decisione di Sergio Mattarella. La crisi ormai è risolta: habemus papam. Manca ancora il nome del podestà forestiero che il presidente Sergio Mattarella ha di certo già “attenzionato”, e sta lavorando per convincerlo ad accettare, nel supremo interesse della Patria. E’ un nome di alto profilo, bla, bla, bla. ...

Una guerra iniziata alle 3 e finita alle 6 con brioche e cappuccino è una buffonata di tre poveracci

Di 0 No tags Permalink 1

Una cosa è certa: non c’è stata e non ci sarà nessuna guerra in Siria. Fin che alla guida del mondo ci saranno tre personaggi come Donald Trump, Vladimir Putin, Xi Jinping, tre autentici figli di puttana (modo popolare per dire statista), la guerra è da escludersi. Solo leader deboli, fighetti, di impronta “dem” o ...

Divertissement sul prossimo War Gabinet

Di 0 No tags Permalink 0

Il Presidente Sergio Mattarella è una persona perbene, noi italiani, nella stragrande maggioranza abbiamo fiducia in lui. Sappiamo che il Presidente è un politico accorto, sa che le posizioni  dei quattro attori (in ordine alfabetico: Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio, Matteo Renzi, Matteo Salvini), così come quelle del quinto, il Convitato di pietra, l’establishment, sono ...

La battaglia delle scorregge

Di 0 No tags Permalink 4

Che peccato. Stiamo scendendo sempre più in basso. Ora anche Donald Trump è diventato come George Bush e come Barack Obama. Così Emmanuel Macron è diventato come Nicolas Sarkozy, Theresa May come David Cameron. L’aggressione a tenaglia su di lui, il Procuratore Robert Mueller da una parte, il Washington Post (Jeff Bezos), con Nyt e ...

L’Ungheria di Orban non è quella che ci dipingono

Di 0 No tags Permalink 4

E’ curioso, l’establishment europeo ha voluto sempre tenere lontani i cittadini europei dalle urne, specie sugli argomenti strategici e vitali. Ha preferito inventarsi, in tempi non sospetti un Partito della Nazione Europeo (PNE) che riunisse, nella penombra dei salotti, i popolari e i socialdemocratici europei. Via via i cittadini più avveduti hanno capito che questo ...

Al tavolo siedono quattro giocatori e il convitato di pietra: l’establishment.

Di 0 No tags Permalink 2

E’ prossimo il secondo giro di consultazioni. A titolo di puro divertissement proviamo a metterci nei panni dei quattro uomini chiave della partita, sapendo che c’è un quinto giocatore, il Convitato di pietra, l’establishment. Questi in termini elettorali non vale nulla (appena il 2,55%) ma è il padrone del palazzo, del tavolo da gioco, del ...